venerdì 29 giugno 2012

CILIEGIE E VISCIOLE SOTTO ZUCCHERO.

La scuola è finita, la pagella (bella) è arrivata, il saggio è stato fatto e così ho premiato i miei bimbi con un paio di giornate (per me veramente massacranti) solo per loro! Mercoledì siamo stati al mare (bella forza, è sotto casa, direte voi!) e ieri a Zoomarine. Risultato: io sono riuscita a scottarmi nonostante avessi messo la crema solare a protezione 50+ e ieri sono dovuta stare tutto il giorno con la maglietta!!! Però i bambini si sono divertiti un sacco!!!
Ma torniamo a noi. La scorsa settimana, avevo delle belle ciliegie ed un'amica mi ha regalato anche delle visciole ma erano entrambe pochine per farne marmellata e così le ho messe sotto zucchero.  

Anche in questo caso si trovano varie ricette nel web, ma io ho la mia che è supercollaudata!
Per questa preparazione servono solo due ingredienti:

Zucchero
Ciliegie (oppure visciole che mia nonna chiamava marinelle)

Procedimento:

Lavare e snocciolare le ciliegie (oppure le visciole). Prendere dei vasetti (io vi consiglio di usarli piuttosto piccoli, precedentemente lavati, sterilizzati e lasciati asciugare) e mettere sul fondo un pochino di zucchero.


Mettere un primo strato di ciliegie pressando leggermente.


Coprire con un leggero strato di zucchero


e proseguire alternendo gli strati fino a quando il vasetto è pieno. L'ultimo strato deve essere di zucchero.

Chiudere i vasetti (i tappi devono essere nuovi, lavati sterilizzati ed asciutti),


avvolgerli in stracci (io li infilo in vecchi calzini di spugna), metterli in una capiente pentola, coprirli d'acqua e farli bollire 30 minuti. Una volta trascorso questo tempo, lasciarli raffreddare nell'acqua in cui hanno bollito e, una volta freddi, riporli in dispensa. Aspettare un mese prima di assaggiarle!

10 commenti:

  1. Che buone!!! Mio padre preparava le amarene in questo modo, solo che anzichè far bollire i barattoli in pentola, li disponeva al sole dell'estate a "cuocere" per benino!
    Un abbraccio
    Gabry

    RispondiElimina
  2. Ciao Grabry. Si, anche quello è un modo molto buono per farle... ma io non ho pazienza per aspettare almeno 40 giorni, così ho provato questo metodo che non ha nulla da invidiare a quello tradizionale che richiede però molto meno tempo!!!

    RispondiElimina
  3. mettile via come vuoi le ciliegie sono sempre buonissime!!!!
    un saluto dalla cucina della pallina, da oggi ti seguo molto volentieri se ti va di fare un giro da me ti aspetto

    RispondiElimina
  4. UN VASETTO E' PER ME BRAVA BELY

    RispondiElimina
  5. Non conoscevo le ciliegie conservate in questo modo....devono essere proprio buone!!!

    RispondiElimina
  6. Anche mia mamma mette nei vasi le visciole, ma ci mette anche un pò di alcool. Ma in qualsiasi modo si facciano sono sempre buonissime!

    RispondiElimina
  7. che meraviglia.. da assaggiare!
    inserito ricetta tra quelle nn in gara.. mi piace un sacco!
    ciao
    Paola

    RispondiElimina
  8. la marinella è prunus avium

    la visciola è prunus cerasus

    RispondiElimina
  9. lo zucchero si scioglie completamente dopo la bollitura in pentola? La mia nonna le metteva al sole per 40 giorni circa e venivano buonissime, io una volta ho provato e mi sono marcite

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...